Gli Zuccheri

L'Origine Vegetale dello Zucchero

Lo zucchero, altrimenti detto saccarosio, è un disaccaride appartenente alla famiglia dei carboidrati, e rapprenta uno delle tipologie più comuni di glucidi.

Navigare Facile

Il suo impiego riguarda in modo particolare il settore alimentare, di fatti viene usato quotidianamente, nonostante il suo notevole apporto calorico di circa 4 Kcal per grammo, è contraddistinto da un sapore molto dolce, la capacità di sciogliersi facilmente e la rapida assorbibilità a livello organico.

Oltre allo zucchero, esistono numerosi altri dolcificanti di origine differente, un esempio tra tutti è il fruttosio, presente nel miele e nella frutta, il glucosio ed infine il lattosio, presente nel latte.

Il saccarosio invece, ossia la forma di zucchero più comune, presenta origini vegetali, viene infatti estratto dalla barbabietola, dalla canna da zucchero ed da altre piante quali, l'acero, il mais dolce ed il sorgo.

La canna da zucchero è una graminacea, le sue dimensioni sono molto elevate, infatti questa pianta tende a svilupparsi in altezza, lo zucchero viene estratto dal suo fusto che, privato delle foglie, nasconde al suo interno un liquido dolcissimo dal quale, mediante metodi industriali, vengono ricavati i cristalli di zucchero.

Food

La barbabietola invece, che sviluppa soprattutto le sue radici, contiene proprio in queste le sostanze zuccherine, da cui viene estratto lo zucchero, le cui caratteristiche sono identiche a quelle del prodotto derivante dalla canna.

Attualmente l'Italia è una delle maggiori consumatrici alivello internazionale di zucchero, mantenendo abbastanza elevato anche il livello di produzione che si concentra soprattutto nelle zone nord-orientali del paese.